Predicava che il Green Pass avrebbe salvato la vita. Adesso non sappiamo cosa potrebbe dire: è morto nel solito tragico modo

Nella giornata di sabato 18 dicembre è improvvisamente deceduto monsignor Massimo Fabbri.

Monsignor Fabbri, 60 anni, era parroco di Argelato e direttore dell’Istituto diocesano per il sostentamento del Clero. Originario di Longara era stato ordinato sacerdote nel 1987. Aveva prestato servizio nelle parrocchie della Sacra Famiglia al Meloncello e di San Severino, fino al 1994, quando divenne parroco a Molino del Pallone, Boschi e Granaglione.

Nel 2002 era diventato parroco di Argelato. Nel 2017, il vescovo di Carpi, mons. Francesco Cavina, lo aveva nominato provicario generale di quella diocesi, incarico che ha mantenuto fino al 2019 insieme alla parrocchia di Argelato e alla direzione dell’Istituto Sostentamento Clero di Bologna. Era canonico onorario del Capitolo metropolitano di Bologna.

Total
0
Shares
1 comment
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Article

Green Pass, da morire dal ridere! Tampone obbligatorio anche per i vaccinati per poter andare allo stadio

Next Article

"Rinchiudeteli per 15 giorni" Bassetti sempre più senza ritegno: pretende il lockdown immediato per chi disobbedisce

Related Posts