“Fossi in Speranza non dormirei la notte” Tachipirina e vigile attesa, Meluzzi e Frajese svelano uno scenario inquietante

tratto da Radio Radio

Contestato nella fase acuta della pandemia il protocollo paracetamolo e vigile attesa rimane un mistero dolente. Perché applicare tale sistema ai malati Covid? Già agli albori del contagio pandemico fortissimi dubbi hanno avvolto queste indicazioni per la cura domiciliare. Con gli ulteriori studi sul virus sempre più sospetti si sono concretizzati intorno all’utilizzo di questo protocollo.

Il prof. Giovanni Frajese e Alessandro Meluzzi, a distanza di due anni dallo scoppio della pandemia, si interrogano allora cosa potrebbe aver innescato tale scelta medica. Analizzando le attuali conoscenze sul virus e le competenze poste sul campo alla limitazione del contagio, emerge un quadro dalle tinte fosche, uno scenario opaco che pone in campo scenari inquietanti: perché è accaduto tutto ciò? Questa la domanda che riecheggia ancora in attesa di risposta.

Scavalca la censura di regime dei social. Seguici via Telegram, basta un clic qui 👇
https://t.me/capranews

Total
0
Shares
1 comment
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Article

Xi Jinping "colpito da aneurisma cerebrale mortale": la notizia scuote il mondo. Aria di golpe in Cina, cosa sta succedendo

Next Article

"Presidente Draghi, lasci stare la Russia, l'Ucraina, la Nato, la UE, la finanza e le grandi questioni internazionali! Pensi alla povera gente" È diventato virale il post di un cittadino che denuncia l'allucinante aumento dei prezzi dei beni di prima necessità

Related Posts