Sei terremoti in un solo giorno in differenti regioni. Il parere degli esperti allarma gli italiani: “Non possiamo escluderne di più forti”

La terra continua a tremare in Italia dove nel giro di poche ore si sono registrate scosse di terremoto tra Marche e Abruzzo, Liguria ed Emilia, Sicilia e Calabria.

L’ultima scossa, di magnitudo 3.8, è stata registrata a Pievepelago, nel Modenese, alle 17.47. Due minuti dopo la terra ha tremato a Fosciandora (Lucca) con una scossa di magnitudo 3.2.

Alle 15.39 la terra ha tremato anche nel Comune di Bargagli, in provincia di Genova, dove una scossa di magnitudo 4.1 è stata avvertita in tutta la provincia. La prima scossa di magnitudo 4.1 è stata registrata intorno alle 12.24 a Folignano, in provincia di Ascoli Piceno, nelle Marche.

Secondo quanto emerge dalle stime dell’istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, a tremare anche la Calabria e la Sicilia. Stanotte a Paternò, in provincia di Catania, con magnitudo 3.6 e a Brancaleone, in provincia di Reggio Calabria con una magnitudo di 3.2.

Scavalca la censura di regime dei social. Seguici via Telegram, basta un clic qui >https://t.me/capranews

“Nessuna correlazione ma non possiamo escludere scosse più forti”, a dirlo a LaPresse è il presidente dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, Carlo Doglioni.

“Ognuna delle scosse di oggi è legata a una dinamica locale. Sono tutte strutture separate una dell’altra. La ragione per cui avvengono questi terremoti a grappolo è abbastanza ignota”, ha spiegato.

“Ci sono già episodi in cui si sono attivati questi fenomeni di sismicità. Nel 90% tutto evolve in nulla ma sono quattro aree completamente diverse non possiamo escludere che avvengano terremoti più forti”, ha aggiunto.

Total
1
Shares
1 comment
  1. Stano trivelando per trovare GAS, e neuronni dei letori di questo blog.
    percchè non ciello dicete? percchè ci dite sollo strunzate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Article

La Megera di Bruxelles minaccia gli italiani con parole allucinanti: "Se le cose dovessero andare in una direzione difficile abbiamo gli strumenti"

Next Article

Il Comandante Schettino sta facendo le valigie: a giorni uscirà per sempre dal carcere. Ha scontato la metà della pena e lo Stato non solo libera, ma gli ha anche trovato un lavoro

Related Posts