Zelensky manda un augurio di buon lavoro a Meloni e, come avevamo previsto, lei risponde allo stesso modo con il quale avrebbe risposto un Letta o un Mario Draghi

“Congratulazioni a Giorgia Meloni e al suo partito per la vittoria alle elezioni politiche italiane”.

Lo ha scritto su Twitter in italiano il presidente ucraino,

Volodymyr Zelensky

. “Apprezziamo il sostegno costante dell’Italia all’Ucraina nella lotta contro l’aggressione russa. Contiamo su una proficua collaborazione con il nuovo governo italiano”, ha scritto Zelensky. La risposta della leader di Fratelli d’Italia: “Da noi leale sostegno”.

“Puoi contare sul nostro leale sostegno” 

– “Caro presidente Zelensky, sai che puoi contare sul nostro leale sostegno alla causa della libertà del popolo ucraino. Sii forte e mantieni salda la tua fede!”. Così Giorgia Meloni ha risposto, sempre su Twitter, e in inglese, alle congratulazioni del presidente ucraino.

Scavalca la censura di regime dei social. Seguici via Telegram, basta un clic qui >https://t.me/capranews

Meloni ringrazia premier Gb, della Polonia e della Repubblica Ceca 

– La leader di Fratelli d’Italia ha poi ringraziato via Twitter per i messaggi di auguri, dopo la vittoria elettorale, ricevuti dalla premier inglese Liz Truss, dal premier polacco Mateusz Morawiecki e da quello ceco Petr Fiala. “Molte grazie, Liz Truss pronti a collaborare con lei e con il vostro governo – ha scritto alla premier inglese – per la libertà, la democrazia, la sicurezza e la prosperità delle nostre nazioni”.”Grazie Morawiecki, difenderemo insieme i nostri valori comuni e la sicurezza europea!”, è il messaggio al premier polacco. E infine il tweet al premier ceco, Fiala, che in Europa aderisce ai Conservatori e Riformisti europei, il partito presieduto proprio da Meloni: “Grazie, sarà un onore rafforzare il nostro lavoro comune per un’Europa migliore!”.

Total
0
Shares
Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Previous Article

Attentati al gasdotto, lo scorso febbraio Biden diceva chiaramente quale sarebbe stata la sua fine: d'altronde gli unici che hanno interesse a renderlo inutilizzabile sono solo ed esclusivamente loro

Next Article

L'esercito dei trombati è diviso in due: da una parte chi aveva un lavoro, dall'altra gente come Di Maio o Luciano Nobili dovra' inventarsi qualcosa perche' in passato non aveva mai lavorato

Related Posts